Cena Volontari Parrocchiali 18/11/2023

Sabato 18/11/2023 si è svolta in patronato la tradizionale cena dei volontari parrocchiali. Un piccolo gesto per ringraziarli del loro operare in parrocchia. E’ un momento di festa comunitaria che ci permette di ristorarci, in tutti i sensi, del lavoro, o meglio del servizio, svolto durante l’anno. Le attività parrocchiali sono molteplici e ci vedono tutti impegnati su vari fronti, ecco quindi una carrellata dei gruppi operanti in parrocchia:

  • SACERDOTI
  • CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE
  • SCUOLA MATERNA
  • CONSIGLIO PER GLI AFFARI ECONOMICI
  • SERVIZIO COVID SS MESSE
  • VOLANTINATORI PARROCCHIALI
  • CATECHISTI – INIZIAZIONE CRISTIANA
  • MINISTRI STRAORDINARI DELLA COMUNIONE
  • CHIERICHETTI
  • GRUPPO CARITAS
  • MERCATINO DELL’USATO A FAVORE DELLE FAMIGLIE BISOGNOSE
  • AZIONE CATTOLICA: ANIMATORI, EQUIPE FORMAZIONE, PRESIDENZA
  • PERSONALE CUCINA GREST
  • CORO DELLA MESSA DELLE 9.30
  • CORO JUBILATE DEO
  • DIRETTIVO DEL PATRONATO
  • TURNISTI BAR PATRONATO
  • PULIZIE AMBIENTI
  • GRUPPO PRONTO INTERVENTO
  • GRUPPO CICCOLATA DI NATALE E BEFANA 6 GENNAIO
  • GRUPPO VERDE STRAORDINARIO
  • UNION VOLTA RONCAGLIA
  • SAGRA: (si suddivide in)
    Allestimento strutture
    Sicurezza
    Cucina
    Carne alla brace
    Paninoteca
    Mercatino dell’usato e pesca bimbi
    Carrello dei dolci
    Spritz
    Bar
    Area Bimbi

Sono tanti gli attestati di stima che giungono durante l’anno per l’organizzazione delle attività parrocchiali, la passione dei volontari in particolare quella dei più giovani, il clima di cortesia e affiatamento che si respira è il risultato di una BELLA SQUADRA, di tutti noi VOLONTARI, ognuno per le proprie competenze e per il tempo messo a disposizione, quindi: GRAZIE!!!

Con un po’ di malinconia, in questo frangente, non possiamo esimerci dal salutare 2 figure storiche delle parocchie “sorelle” scomparse in questo periodo, Attilio Sfragara di Roncajette e ricordando ancora una volta la nostra cara Rita Penello, citata da molti di noi come “istituzione” della nostra comunità.

Lascia un commento